Come Catturare Un Topo

Come Catturare Un Topo Senza Ucciderlo, o Uccidendolo

Capire come catturare un topo è sempre il primo step da intraprendere, quando ti accorgi che la tua casa è vittima di una infestazione. Un topo in casa, infatti, può diventare fonte di rischi sanitari e un pericolo per il tuo mobilio: questo perché i roditori rosicchiano i mobili, danneggiano l’arredo e soprattutto possono portare con loro molte malattie pericolose per gli esseri umani e per gli altri animali (come la leptospirosi per i cani).

 

Inoltre considera che ciò significa spesso studiare come catturare un topo furbo, perché si parla di animali infestanti intelligenti, e abili nel riconoscere e nell’evitare le trappole. Di contro, grazie ai nostri consigli, riuscirai a coglierlo di sorpresa e a disfartene una volta per tutte.

Topi In Casa Come Accorgersene

Per prima cosa, ti conviene comprendere le differenze fra topi e ratti, perché in base alla razza possono cambiare le loro abitudini e di conseguenza come si comportano in casa. Detto questo, è molto importante arrivare a determinare con assoluta certezza la loro effettiva presenza all’interno degli ambienti domestici. Non si tratta di una fase complessa, visto che un topo in casa lascia sempre delle tracce più o meno evidenti, soprattutto se si parla di un topo grande (che di certo non passa inosservato). Quali sono, dunque, questi segnali inequivocabili che testimoniano la loro presenza?

Escrementi di topo: lo sai che i topi rilasciano più di 80 escrementi al giorno? Questi ultimi, a seconda della razza del roditore, possono arrivare ad una lunghezza di 6 millimetri circa, e posseggono spesso una forma cilindrica. Se noti una quantità molto elevata di escrementi in una certa zona, significa che quello è un passaggio abituale del roditore.

 

Cose rosicchiate: prima di capire come catturare un topo in casa, è bene cercare altri sintomi della loro presenza. I rosicchiamenti, al pari delle feci, rappresentano degli evidenti segnali di un’infestazione in corso. Il morso del topo ha una forma semplice da notare, in quanto presenta diverse scanalature parallele fra loro, distanziate di uno o due millimetri circa. I topi amano rosicchiare elementi come i cavi elettrici, la carta, i tessuti, le tende e i divani, il mobilio e tanto altro ancora.

 

Macchie: assicurati di cercare anche delle macchie, che in genere vengono lasciate dai topi lungo i percorsi che frequentano di più. Queste macchie sono dovute ai depositi di grasso corporeo e al contatto delle superfici con la sporcizia che si trova sulla loro pelliccia. Di solito, insieme alle macchie, si trovano anche i già citati escrementi di topi e altri segni, come i residui di carta, utilizzati per costruire i nidi.

 

Impronte: se il topo scorrazza in luoghi polverosi, allora è molto facile individuarlo, perché finirà inevitabilmente per lasciare delle impronte. Ti conviene controllare anche le tubazioni, le canaline e le scatole di derivazione, dove è probabile che troverai questi segni del loro passaggio.

 

Odori sgradevoli: i topi lasciano sempre una serie di odori sgradevoli nell’ambiente che frequentano, soprattutto negli spazi angusti (i loro preferiti). Questo odore è molto forte e sa di ammoniaca, in quanto spesso deriva dalla loro urina. Proprio come altri animali, i roditori in questione usano l’urina per marcare il territorio e come segnale per orientarsi, quindi la puzza segnala spesso i loro percorsi abituali.

 

Carcasse di topi morti: è un segnale inequivocabile, che ti dimostra che la tua casa è al centro di un’infestazione. Ovviamente anche la visione di topi vivi che scorrazzano in giro è un segno che non puoi ignorare.

 

Nidi di topi: quando analizzi ogni metro quadro della tua casa, concentrati sulle zone anguste, sugli angoli, dietro il mobilio e dietro gli elettrodomestici. Se c’è una invasione di topi in corso qui probabilmente troverai i loro nidi. Di solito i percorsi più battuti portano proprio ai nidi di topi, quindi non dovrebbe essere difficile trovarli.

 

Soluzioni Contro Un Topo In Casa (Letali)

Adesso arriva il momento di capire come catturare un topo, e come uccidere i topi che hanno deciso di eleggere la tua casa a loro territorio di conquista. Prima però, ti converrà studiare da dove entrano i topi in casa: seguendo gli indizi elencati poco sopra, potrai trovare buchi e altri ingressi che questi animali infestanti sfruttano per entrare e uscire dalla tua abitazione. Ti conviene chiuderli usando delle reti metalliche, il silicone, il cemento e via discorrendo, così da impedire che possano entrarne altri. Se non lo farai, non riuscirai mai a comprendere come eliminare i topi, perché ci saranno sempre nuovi ospiti pronti per infastidirti.

 

Come Uccidere Un Topo

Se hai intenzione di uccidere un topo, allora ti conviene leggere il nostro approfondimento sulla trappola per topi, e acquistarne una appositamente progettata per questo scopo. Qui di seguito ti proponiamo una serie di opzioni letali che potrai sfruttare a tuo vantaggio.

Trappola per topi elettrica: è un dispositivo che genera una scossa ad alto voltaggio capace di uccidere il roditore all’istante, senza causargli troppo dolore.

 

Trappola a tagliola per topi: è la classica trappola letale dotata di una tagliola, che scatta e si serra sul topo quando questo tocca l’esca sul piatto.

 

Trappole a colla: la colla per topi è un prodotto che può aiutarti quando il grado dell’infestazione è molto elevato. Come catturare un topo con la colla? Basterà posizionarle lungo i percorsi abituali del roditore, e sistemare un’esca sopra la superficie con la colla. Poi, dopo aver lasciato la stanza almeno per 24 ore, potrai rientrare e molto probabilmente lo troverai bloccato e morto.

 

Uccidere Il Topo Con I Veleni

Anche il veleno è una soluzione molto gettonata, e pure in questo caso si parla ovviamente di un’opzione letale. Naturalmente noi ti consigliamo di approfondire il tema leggendo la nostra guida sul veleno per topi, perché si tratta di prodotti da usare con molta cautela, e da scegliere con grande attenzione. Considera che il veleno andrà anch’esso posizionato in punti strategici, sistemandolo all’interno di un contenitore o erogatore di esche topicide. Se hai intenzione di capire come sterminare i topi, le opzioni come i veleni, le colle e le trappole elettriche sono le migliori a tua disposizione.

 

Come Prendere Un Topo Senza Ucciderlo

Se non vuoi eliminarlo, ma soltanto catturare un topo senza ucciderlo, allora ti converrà optare per una delle due soluzioni che ti proponiamo qui di seguito:

 

Trappola a gabbia: è una trappola con un meccanismo a molla, che scatta serrando la porta quando il topo tocca l’esca o genera del movimento al suo interno. Una volta serrata la porticina, il topo in trappola potrà essere liberato aprendo la gabbia lontano da casa tua. È una soluzione non letale, che non causa alcun problema fisico o danno al roditore.

 

Ultrasuoni per roditori: gli ultrasuoni per topi rappresentano probabilmente uno degli strumenti più utili in assoluto. Anche se non vengono pensati per catturarlo, sono ottimi per capire come stanare un topo in casa, perché lo infastidiranno a tal punto da costringerlo ad abbandonare il nido e l’ambiente infestato.

 

Cosa Attira I Topi

Trappola letale, veleno, colla, trappole per cattura: non conta solamente lo strumento che deciderai di utilizzare, perché in qualche modo dovrai riuscire ad attirare il roditore e attirarlo stuzzicando il suo appetito. Ecco perché è così importante scegliere con cura le esche per topi che utilizzerai nella trappola, che sistemerai sulla colla o che utilizzerai in combinazione con il veleno. Leggendo la nostra guida capirai cosa mangia il topo, e ti accorgerai che esistono due tipi di esche:

 

Esche topicide: note anche come rodenticidi, queste esche sono dei veri e propri veleni arricchiti con sostanze pensate per ingolosire il topo, come lo zucchero o la farina.

 

Esche alimentari: alimenti come il cioccolato sono ottimi alleati per chi intende capire come catturare un topo. Non a caso, sono un grande espediente per attirarli, ma a questo punto emerge una domanda: cosa mangiano i topi? La qualsiasi, ma hanno una particolare predilezione per i cibi zuccherati, per i grassi e le proteine, gli alimenti croccanti, la carne e il cibo umido per cani.

 

Topi In Casa Cosa Fare

Hai un topo in casa, cosa fare? Puoi usare una delle soluzioni che ti abbiamo elencato poco sopra, ma ricordati sempre che hai a che fare con un animaletto molto furbo e intelligente. Capire come catturare un topo, infatti, significa avere chiaro che dovrai ingaggiare con lui una battaglia fatta di nervi e di molta pazienza. Ciò vuol dire che non basterà una semplice trappola posizionata a caso nella stanza o nelle stanze: dovrai infatti scegliere un luogo che il topo frequenta spesso, occultare la trappola e renderla più accattivante con l’esca giusta.

 

Chiaramente il consiglio è di sistemare diverse trappole per topi, così da coprire tutti i punti strategici migliori, per aumentare le tue chance di vittoria. Questo è un consiglio che vale sia per le trappole letali, sia per quelle non letali, per i veleni e anche le colle. Inoltre dovrai monitorare con frequenza la situazione, controllando spesso se le tue trappole hanno sortito degli effetti. Questo step è necessario in tutti i casi, perché dovrai svuotarle dai topi vivi o morti, ed eliminare le carcasse. Se si tratta di trappole non letali, dovrai anche pulirle per eliminare qualsiasi odore (compreso il tuo).

 

Ricorda anche che le carcasse vanno sempre smaltite nel modo corretto, e che le zone dove i topi sono morti vanno sempre igienizzate a dovere, per evitare le contaminazioni. Infine, prima di maneggiare il veleno, prendi tutte le precauzioni del caso e indossa un paio di guanti protettivi. E ovviamente assicurati che le bustine non siano alla portata di bimbi, cani e gatti.

 

Altri Suggerimenti Utili

Oggi ti abbiamo spiegato come catturare un topo in casa, e come sterminare i topi con alcuni metodi letali molto efficaci. Eppure, spesso la cura migliore è la prevenzione, perché questi roditori non invadono mai per caso un ambiente domestico. Di conseguenza, ecco altri consigli utili per evitare che un topo grande o piccolo possa entrare a casa tua.

Pulisci sempre la cucina e la dispensa: una cucina pulita e disinfettata è una cucina che non attira i topi, perché semplicemente non offre loro da mangiare.

 

Sigilla tutti i contenitori di alimenti: è meglio sigillare ogni contenitore per alimenti, come quelli per i biscotti.

 

Spazzatura: invece di capire come catturare i topi in casa, ti conviene buttare sempre la spazzatura. In secondo luogo, noi ti suggeriamo di usare dei contenitori metallici chiusi, per rendere impossibile l’accesso all’immondizia.

 

Impedisci ogni via di ingresso: se hai notato dei buchi o delle fessure, su porte, muri e finestre, ti conviene sigillarle quanto prima. Lo stesso vale per potenziali vie di ingresso come i tubi e i condotti di ventilazione, magari usando prodotti come la lana di acciaio.

Victor M240 Elettrica

Victor M240 trappola

Ultrasuoni Professionale

ultrasuoni professionale

Zapi AGRIGARD

zapi pasta