Se ti stai chiedendo da dove entrano i topi in casa, in questa guida troverai tutte le info più importanti per capirlo. E poi, quando avrai compreso dove si nascondono i topi, potrai intervenire per risolvere finalmente l’infestazione. Sappi purtroppo che questi animali possono penetrare nella tua abitazione in molti modi diversi, per via della loro struttura fisica, che gli consente di passare anche attraverso le fessure più strette. Di contro, conoscendo le potenziali vie d’ingresso, avrai un vantaggio non da poco, e potrai bloccarle per impedirgli di entrare.

1. Attraverso ventole e prese d’aria

Quasi tutte le case posseggono delle ventole o delle prese che consentono il ricambio dell’aria, come ad esempio avviene nei bagni o nei luoghi molto umidi. Nella lista inseriamo anche le canne della stufa e dei camini, che sono ovviamente obbligatorie per lo smaltimento dei fumi. Purtroppo qualsiasi presa d’aria può diventare una comoda via di accesso per un topo, soprattutto se non starai molto attento.

Le protezioni, come nel caso delle griglie, spesso si rivelano inefficaci, perché i roditori sono capaci di masticarle e di aprirsi un canale di ingresso. Come puoi risolvere? Il consiglio che ti diamo è di installare delle grate di metallo, e di sigillare le zone laterali, per evitare che i topi possano staccarle o infilarsi nei pertugi. Nel caso il roditore dovesse riuscire comunque ad entrare, ti suggeriamo di leggere la nostra guida su come catturare i topi.

2. Fori per tubazioni e per cavi elettrici

Quando cerchi di capire da dove entrano i topi in casa, spesso la soluzione più ovvia è quella che sottovaluti. I roditori sono animali che adorano i tunnel e le tubazioni, e nella maggior parte dei casi penetrano negli ambienti domestici sfruttando proprio questi canali. In fondo tutte le case hanno tubazioni idrauliche e canaline per i fili elettrici, oltre ai condotti per il gas: si parla di punti d’accesso che i topolini e i ratti sfruttano tutte le volte che ne hanno l’opportunità.

Anche in questo caso, il consiglio è di sigillare le vie di ingresso, per impedire a questi animali infestanti di usare le tubazioni come una vera e propria autostrada.

3. Crepe nelle fondamenta e nei muri

Ti sei accorto di avere i topi in casa?  La colpa potrebbe essere delle crepe, un problema da non sottovalutare mai. In primo luogo per una questione di sicurezza, e si tratta di una considerazione piuttosto ovvia. In secondo luogo, qualsiasi fessura di medie dimensioni può diventare una confortevole via di ingresso per i topi.

Naturalmente non tutte le crepe sono adatte per il passaggio di questi animali: per essere usata come accesso, la fessura dovrebbe avere almeno una larghezza pari a 2 pollici (circa 5 centimetri). La soluzione al problema è chiara: devi riparare le falle nelle fondamenta, concentrandoti anche sulle crepe nei muri, per le quali vale lo stesso identico discorso. Il modo migliore per tappare queste crepe è usare il mastice o la lana di acciaio, troppo dura per essere rosicchiata.

4. Attraverso crepe e fori nel tetto

Molte persone credono erroneamente che i topi rimangano sempre vicini al suolo, e si tratta di un errore di valutazione grave. Questi roditori, difatti, sono degli abilissimi arrampicatori e non hanno alcun problema nel raggiungere i tetti delle case. Per questo motivo, la riparazione dei fori e delle crepe sul tetto è un’operazione a dir poco essenziale, se desideri metterti al riparo dall’ingresso dei topi nella tua abitazione. È un discorso che riguarda anche gli animali più grossi come i ratti, ovviamente.

Poi devi prestare molta attenzione anche alla guaina isolante, perché i roditori la masticano senza alcuna difficoltà. Ad ogni modo, fai attenzione quando tappi le falle. Nella guida su come allontanare i topi ti abbiamo infatti sottolineato una questione fondamentale: se l’abitazione è già invasa, dovrai scacciarli, e non potrai farlo se gli avrai chiuso tutte le possibili vie di fuga.

5. Attraverso i servizi igienici

Da dove entrano i topi? Dalla toilette? Ma dai, è una leggenda metropolitana! Scommettiamo che hai pensato esattamente questo e, ancora una volta, purtroppo hai sbagliato.

Che tu ci creda o meno, questi animali entrano davvero dalla tazza e dai servizi igienici, anche se capita di rado (ma capita). I ratti e i topolini sono abili nuotatori, oltre che arrampicatori provetti, quindi per loro è tutt’altro che impossibile riuscire in questa impresa. Ciò vuol dire che dovrai intervenire proteggendo le tubature dell’acqua, perché in caso contrario potresti veder sbucare fuori un topo pure dal lavandino. Anche per via del fatto che questi animali sono bravissimi nel trattenere il respiro. Infine, un consiglio: abbassa sempre la tavoletta del water!

Altri punti da dove entrano i topi in casa

Come anticipato all’inizio di questo nostro articolo, i topolini possono trovare molteplici vie di ingresso per entrare nella tua abitazione. Fra queste troviamo ad esempio i piccoli spazi e le crepe situate intorno alle cornici delle finestre, che dovresti dunque sigillare. Pure i camini sono ottimi canali per entrare in casa, soprattutto perché emettono calore, e questi animali apprezzano parecchio i luoghi caldi. Infatti spesso capita che i roditori nidifichino proprio dentro alla colonna del camino, quindi ti conviene installare una griglia metallica o una copertura professionale.

Non si finisce qui, dato che la lista prosegue. I ratti molto grossi sono capaci di masticare addirittura i mattoni, e di aprirsi vie di ingresso in situazioni insospettabili. Anche il legno è un materiale facilmente attaccabile da questi roditori, quindi barriere come porte e finestre sono sempre a rischio intrusione.

Altri suggerimenti utili? Controlla che non ci siano punti di passaggio intorno alla saracinesca del garage, e che questa – una volta chiusa – non lasci spazio dal pavimento. Se c’è una fessura, puoi comprare delle apposite coperture da installare sulla base della saracinesca. Infine, attento anche alle vie di ingresso negli scantinati.

Perché è importante trovare le vie di ingresso

I topi possono diventare un grosso problema, se gli darai modo di entrare in casa, perché sono portatori di malattie, e perché possono danneggiare il mobilio e le altre componenti dell’abitazione. La maniera migliore per evitare un’infestazione è impedire loro l’accesso, perché sennò poi dovrai utilizzare sistemi come le trappole per topi, per catturarli o per ucciderli.

Purtroppo non è facile mettere al sicuro la tua casa, perché basta un’apertura molto piccola per farli passare, quindi se la zona è particolarmente popolata, il rischio c’è sempre. Grazie ai nostri suggerimenti, però, potrai ridurre al minimo sindacale questi pericoli, proteggendo la tua abitazione dalle infestazioni.